(Perugia – Panicale – Castiglione del lago – Passignano)

A circa 20 minuti di distanza da Perugia, il Lago Trasimeno si presenta a forma di cuore con rive basse e, intorno, graziosi borghi ricchi di storia e di arte.

Il primo paese-castello che incontriamo è Passignano sul Trasimeno, di origine etrusca e romana, teatro della famosa battaglia tra Annibale e i Romani nel 217-218 a.C, il cui antico nucleo è costituito dalla rocca di origine longobarda.

A circa 20 km di distanza, troviamo Castiglione del Lago, centro di impronta medioevale, abitato già in età etrusca, di cui ha conservato le antiche mura e il castello collegato al Palazzo Comunale del 1500, dalla cui torre si può godere di uno splendido panorama sul lago e sulle colline.

Bellissima terrazza naturale affacciata da un lato sul Trasimeno e dall’altro sulla Valle del Nestore, Panicale è un’antica fortezza militare, di cui ha mantenuto intatto l’aspetto e dove nacque il pittore Masolino. Da ammirare la bella fontana quattrocentesca di Piazza Grande e il vicino Palazzo Pretorio, in pietra calcarea del Trecento e la pregevole chiesa di San Sebastiano, con un affresco del Perugino raffigurante il martirio del santo.
Itinerario molto suggestivo e nel cuore della natura da percorrere anche in bicicletta per fondersi in un tutt’uno con il paesaggio.

Se si ha ancora un po’ di tempo a disposizione, si può continuare, per poco più di 20 km, in direzione di Città della Pieve, deliziosa cittadina nel verde dei colli della valle chianina, patria del pittore Pietro Vannucci, alias il Perugino, le cui opere sono custodite in quasi tutte le chiese del paesino; il centro storico sorge intorno alla Cattedrale, rifacimento barocco dell’antica pieve, e al trecentesco palazzo dei Priori.